Ridere dell’orrore a ritmo caucasico: La santa tenebra

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Critica, Letteratura

Essere in grado di far coesistere risate e dolore è un’arte insidiosa, che solo pochi sono in grado di gestire con competenza e senza cadere nel grottesco. Levan Berdzenešvili– nato a Batumi, Georgia, poi divenuto attivista politico, docente di Storia della letteratura antica,traduttore di tutte le commedie di Aristofane e attualmente anche deputato del parlamento […]

La memoria della cenere. Intervista a Chiara Marchelli

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Critica, Letteratura

Chiara Marchelli è un’autrice da placcare al volo che arriva in Italia per poche settimane durante un tour di presentazioni serrato, visto che a New York l’aspetta il suo lavoro e la sua vita fatta di lezioni universitarie, corsi si scrittura creativa e corse mattutine per le strade dell’ultima città che l’ha adottata. Dopo la sua […]

La Brexit secondo Jonathan Coe: viaggio nella terra del “leave”

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Critica, Letteratura

Middle England– edito da Feltrinelli a novembre 2018 nella traduzione di Mariagiulia Castagnone – è l’ultimo romanzo del prolifico autore britannico Jonathan Coe. Si tratta di una satira mordace e lungimirante dell’odierna Inghilterra, condotta attraverso l’intrecciarsi delle vicende di una tipica famiglia delle Midlands, i Trotter, e dei loro amici, molti dei quali già protagonisti di due […]

Riscrivere Mersault da destra a sinistra: Camus e Daoud

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Critica, Letteratura

“Aujourd’hui, maman est morte” (“oggi la mamma è morta”) è forse una delle frasi più famose della letteratura francese: l’incipit dello Straniero di Albert Camus. Un altro romanzo, uscito in Algeria nel 2013, si apre con la frase “Aujourd’hui, M’ma est encore vivante”, “oggi mamma è ancora viva”. Si tratta del Caso Mersault di Kamel […]